Home Dizionario Giovani 300 metri di parete attorno a Central Park: ecco come cambierà New York
300 metri di parete attorno a Central Park: ecco come cambierà New York

300 metri di parete attorno a Central Park: ecco come cambierà New York

67
0

Lo scopo del progetto è quello di aprire a più persone Central Park ma la costruzione di un muro di vetro tutto intorno al cuore verde di Manhattan sta facendo discutere New York e non solo.

Manhattan è sicuramente uno dei luoghi più frequentati e densamente popolati degli Stati Uniti. Chi ha visitato New York o ha avuto la fortuna di abitare a Manhattan sa perfettamente quanto sia importante il ruolo di Central Park a New York, uno dei luoghi più caratteristici della contea più famosa della Grande Mela. Per i newyorkesi Central Park è il polmone verde della città, un luogo dove rilassarsi in solitudine o con la famiglia, dove fare sport o una passeggiata romantica.

Manhattan senza il suo parco non sarebbe la stessa. Ma in quanti riescono davvero a godere di questa macchia verde al centro dell’isola di Manhattan? Il cuore della Grande Mela, si sa, è costellato di grattacieli e strade non troppo ampie, per questo la visuale sul polmone verde di Manhattan non è consentito a tutti. Così all’ultimo concorso eVolo’s annual skyscraper ad aggiudicarsi il primo premio è stato proprio un progetto che prevede di intervenire su Central Park: non si tratta di costruire un grattacielo, benché il concorso è famoso proprio per le avveniristiche architetture, ma una parete di vetro riflettente intorno al parco.

L’immagine del futuro Central Park è scioccante: gli architetti Yitan Sun e Jianshi Wu hanno infatti ipotizzato di interrare l’attuale livello del parco in modo da rendere disponibile a più persone la vista e la fruizione del polmone verde di Manhattan. In pratica l’idea di Horizon (questo il nome del progetto) si basa sullo scavare l’attuale Central Park, che ricordiamo essere un parco già creato dall’uomo nonostante sembri naturale, nelle viscere dell’isola di Manhattan scendendo di livello rispetto a quello odierno così da garantire che tutti gli edifici intorno e nelle vicinanze possano godere della vista del parco: “L’ambizione è quella di invertire il tradizionale rapporto tra paesaggio e architettura, in modo che ogni spazio occupabile ha il collegamento diretto con la natura”, spiegano i visionari progettisti.

Le zone scavate verrano ricollocate in altre parti di New York dove saranno intensificate le aree verdi. Per realizzare lo scavo verrà costruito un muro di vetro alto 30 metri e lungo 300 metri, tutto intorno al parco, che con la sua superficie riflettente consentirà una vista di Central Park all’infinito. “Nel cuore di New York City, è nato un nuovo orizzonte.

300 metri di parete attorno a Central Park: ecco come cambierà New York

fanpage.it

(67)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close