Home News La porno vendetta via social diventa reato
La porno vendetta via social diventa reato

La porno vendetta via social diventa reato

143
0

Inghilterra e Galles imboccano la medesima strada già intrapresa dagli Stati Uniti in materia di ‘porno vendetta’. In entrambi i Paesi sotto la corona di Elisabetta, infatti, postare video o foto compromettenti di ex amanti, o più in generale di persone terze, diventa un reato penale.

Un fenomeno sempre più in ascesa, ricordano i promotori della legge che, oggi, dovrebbe ottenere il benestare reale e diventare, quindi, operativa nei prossimi mesi. Chiunque, posti foto o video compromettenti o comunque legati alla vita sessuale di terzi, compresi ex coniugi o fidanzati, sarà perseguibile penalmente rischiando, non solo una multa pecuniaria, ma anche il carcere fino a due anni.

Negli Stati Uniti, dove il fenomeno è esploso con il proliferare dei telefoni cellulari di ultima generazione, quelli, per intenderci, collegati ai social network, la ‘porno vendetta’ è reato già da un bel po’. In questo caso, oltreoceano, un porno-vendicatore rischia fino a sei mesi di carcere e una multa di 1.000 dollari.(Dire)

(143)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close