Home Dizionario Giovani Con Ink Hunter puoi provare un tatuaggio prima di fartelo
Con Ink Hunter puoi provare un tatuaggio prima di fartelo

Con Ink Hunter puoi provare un tatuaggio prima di fartelo

28
0

Ad aiutarci nella scelta del tatuaggio ci pensa Ink Hunter, un’applicazione che consente di visualizzare il disegno direttamente sul corpo, modellandolo a seconda della tridimensionalità del punto inquadrato.

Un tatuaggio, si sa, è (quasi) per sempre. Anche per questo l’indecisione su cosa tatuarsi e dove è comprensibile – dopotutto una volta fatto difficilmente c’è spazio per ripensamenti – e spesso porta a settimane se non mesi di valutazioni, prove e cambi di programma. Ad aiutarci in questa difficile scelta ci pensano ormai da qualche anno gli smartphone e alcune applicazioni che, attraverso l’utilizzo della fotocamera, ci consentono di “provare” i tatuaggi direttamente sulla pelle. Nulla, però, si è mai avvicinato al livello di Ink Hunter, una app che non solo ci permette di visualizzare il tatuaggio sul corpo, ma anche di adattarlo in tre dimensioni alla parte inquadrata dalla fotocamera, dandoci un’idea piuttosto chiara del risultato.

Con Ink Hunter puoi provare un tatuaggio prima di fartelo

Il problema, fino ad oggi, era che generalmente le app di questo tipo mettevano in sovrimpressione il disegno sul corpo; in breve, se per esempio ci si voleva tatuare una forma intorno al braccio, questa veniva applicata in due dimensioni, rendendo inutile l’intero processo di prova. Inc Hunter, invece, non solo permette di utilizzare disegni personalizzati – si scansionandoli da un foglio di carta – ma consente di applicarli su una parte del corpo adattandoli alla sua forma. Un tribale sul polso, quindi, ci girerà attorno proprio come se fosse realmente tatuato in maniera indelebile.

L’applicazione, frutto di un lungo lavoro da parte di un team dell’Ucraina, necessita semplicemente di uno smartphone e di una penna. Questo perché per posizionare in realtà aumentata il tatuaggio sulla nostra pelle il software utilizza un riferimento visivo che va disegnato a mano: si tratta di un piccolo quadrato aperto da un lato che poi viene “mascherato” nel risultato finale mostrato sullo schermo dello smartphone. Grazie a questo stratagemma Ink Hunter è in grado di modellare il tatuaggio sulle forme della parte del corpo prescelta, dandogli un tocco di autenticità. L’applicazione è disponibile gratuitamente per iOS, ma presto potrebbe introdurre soluzioni a pagamento per consentire agli autori di monetizzare il software.

fanpage.it

(28)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close