Home Sport Cosa si prova a morire? In Cina c’è il “simulatore di morte”
Cosa si prova a morire? In Cina c’è il “simulatore di morte”

Cosa si prova a morire? In Cina c’è il “simulatore di morte”

105
0

Cosa si prova morendo?
Adesso si può pagare per saperlo e rimanere in vita per raccontarlo.
In Cina aprirà una nuova attrazione che farà discutere: il simulatore di morte.
Le persone potranno avere la possibilità di sperimentare la morte, la cremazione e la rinascita per la durata complessiva di due ore.
Locato nel parco a tema Window of the World di Shanghai, il simulatore è stato già provato in’anteprima stampa da un gruppo di 12 giornalisti e verrà inaugurato ufficialmente e aperto al pubblico oggi 4 aprile.

Come funziona il Simulatore di Morte.

L’esperienza del Simulatore della morte è suddivisa in tre fasi: Morte, Cremazione e Rinascita.

Morte. La morte è una scelta di gruppo.
I partecipanti dovranno discutere uno scenario di vita o di morte rispondendo ad una serie di domande.
Ad ognuno poi sarà chiesto di scegliere tra due opzioni: sacrificare se stesso o la vita di un altro e di spiegare perché.
La persona con la spiegazione peggiore “muore”.

Cremazione. I partecipanti “morti” vengono messi all’interno di una bara di legno.
Vengono poi spinti attraverso un forno che è riscaldato a
circa 40 gradi Celsius.

Una volta dentro, verranno tempestati con luce e aria calda.
Naturalmente la capsula non brucerà realmente la “vittima” in cenere.

Rinascita. Così, quando la “combustione” è finita, il giocatore viene trasferito in un utero falso per simulare la sua rinascita.

I partecipanti possono anche scrivere le loro riflessioni “finali” e le loro “ultime parole prima della morte”, da portare a casa come souvenir o da distruggere sul posto.

L’esperienza vuole aiutare le persone a fare scelte migliori nella vita finchè si ha ancora tempo.

Liu Siwei, che ha partecipato all’anteprima stampa, è stato votato dalle altre 11 persone del gruppo per andare nel forno crematorio.

“È veramente una sensazione interessante. Ti dà la possibilità di rilassarti, di immergerti in alcuni pensieri profondi e di riflettere su alcuni dei problemi della vita. Quando si cammina attraverso quella porta, si verificheranno cambiamenti nella vostra mentalità, e  sarete diversi da quello che eravate prima di entrare. Penso che sia davvero grandioso, e molto utile”.

Il costo del biglietto per il Simulatore di morte è di 444 yuan,circa 50 euro.
Ma non è un pre3zzo casuale.
In Cina il numero 444 rappresenta simbolicamente la morte.

Simulatori simili hanno già aperto in Corea del Sud e Taiwan.
Saresti disposto a pagare 50 euro per fingere di morire?

Cosa si prova a morire? In Cina c’è il “simulatore di morte”

dire.it

(105)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close