Home Dizionario Giovani Giornata europea della musica WWF: ‘musica fai da te’ con le melodie della natura
Giornata europea della musica WWF: ‘musica fai da te’ con le melodie della natura

Giornata europea della musica WWF: ‘musica fai da te’ con le melodie della natura

51
0

L’iniziativa sul sito del WWF Italia:www.wwf.it/natureup .“Gentile ministro, la invito ad ascoltare la mia melodia della natura e ad usare il suo potere per alzare il volume della Natura in Italia e in Europa”. È questo il messaggio che arriverà al ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti in seguito all’iniziativa europea del WWF “Turn Up the Volume of Nature” #NatureAlert lanciata oggi in Italia in occasione della Giornata Europea  della Musica(festeggiata in tutto il continente in coincidenza del solstizio d’estate), e realizzata nell’ambito della campagna in difesa delle Direttive europee sulla natura.Attraverso una webapp sul sitowww.wwf.it/natureup  si può comporre una melodia della natura che insieme ad un messaggio verrà inviato al ministro dell’ambiente italiano: il possibile depotenziamento  delle direttive europee “Habitat” e “Uccelli” da parte della Commissione Europea del Presidente Juncker, infatti, potrebbe mettere a rischio in tutta Europa migliaia di aree e specie naturali di grande valore e la vita delle comunità che da esse dipendono. La campagna, lanciata in oltre 17 paesi europei dal WWF proseguira’ per tutta l’estate: fino ad oggi oltre 20mila cittadini europei  hanno creato la propria composizione musicale inviando il messaggio al Ministro dell’Ambiente del proprio paese e alla commissione europea. Sono state composte oltre 230 ore di musica della natura.

EFFETTO NATURA SU BENESSERE E SALUTE

Un recente studio commissionato dalla Commissione Europea riconosce che  le comunità europee si stanno sempre più ‘urbanizzando’ e  distaccandosi dalla natura: tra le conseguenze di questo stile di vita sedentario vi sono effetti sulla salute soprattutto mentale con problemi legati alla depressione. Lo studio mostra come le 27.000 aree protette dalla Rete Natura 2000 possano essere viste come una medicina ‘preventiva’ per la salute dei cittadini europei. Il WWF Italia chiede al Ministro Galletti di confermare e rilanciare la sua azione e di essere coerente con l’impegno assunto nell’ottobre 2015 nel sottoscrivere l’Appello al  Presidente della Commissione Europea Junker,  nel quale si chiedeva di “non modificare né fondere” le due direttive europee  “Habitat” e “Uccelli”. Appello che oggi raccoglie le firme di 15 Ministri dell’ambiente europei, compreso lo stesso Galletti e del Parlamento Europeo. A quasi mille giorni dall’inizio del processo europeo volto a valutare l’efficacia delle Direttive nel proteggere la biodiversita’ in Europa, e nonostante l’appello inviato da oltre 15 ministri europei, inclusi il ministro italiano Galletti, e il voto del Parlamento europeo a febbraio di quest’anno, la Commissione continua a prorogare la pubblicazione dei risultati della valutazione. Un “leak” della valutazione arrivato alla stampa confermerebbe l’efficacia delle Direttive e punterebbe l’attenzione sulla mancata implementazione di queste a livello nazionale. Il WWF, insieme alla coalizione di ONG europee “Nature Alert”, chiede alla Commissione europea di pubblicare al piu’ presto il rapporto e mettere in atto le azioni politiche necessarie per la protezione della natura in Europa. Lo scorso anno oltre mezzo milione di cittadini avevano partecipato alla consultazione della commissione europea per confermare l’efficacia delle Direttive.

(vedi anche http://www.euractiv.com/section/climate-environment/opinion/1001-nights-the-long-saga-of-the-eu-nature-directives/ )

(Scheda informativa su benefici natura)http://d2ouvy59p0dg6k.cloudfront.net/downloads/wwf_eu_nature_campaign__factsheet_may2016_1.pdf

MUSICA ‘FAI DA TE’

Sono decine gli elementi a disposizione nella webapp del WWF per creare il proprio brano musicale: dai bramiti dei cervi ai canti melodiosi degli usignoli o dei rigogoli da mixare con fruscii di foreste, tempeste di vento o il gocciolio dell’acqua. Una volta composto la propria melodia ‘naturale’ si potrà inviarla con un messaggio al ministro per chiedere di  confermare e rilanciare l’azione affinchè  queste direttive non siano modificate  procedendo al più presto alla loro piena implementazione e attuazione. Si chiede, inoltre, al ministro di essere coerente con l’impegno assunto, insieme a molti colleghi ministri dell’Ambiente europei, nell’appello dell’ottobre 2015 inviato al presidente della Commissione Europea Junker, nel quale si invitava a “non modificare né fondere” le due direttive europee “Habitat” e “Uccelli”.

LE RICHIESTE DEL WWF ALL’EUROPA

Il WWF, in linea con le maggiori organizzazioni ambientaliste europee, chiede che le direttive europee Habitat e Uccelli non siano revisionate e che si proceda alla loro piena e effettiva implementazione, incluse la completa designazione delle aree Natura 2000 e la loro effettiva gestione. Ogni infrazione delle Direttive dovrebbe essere prevenuta, prontamente individuata e sanzionata.

Il WWF chiede che vengano messe in atto politiche serie per affrontare le principali cause della perdita di biodiversita’ in Europa: le pratiche agricole intensive e lo sviluppo di infrastrutture dannose all’ambiente. Si chiede in particolare l’adozione di un approccio integrato nella gestione dell’azoto, per fronteggiare l’impatto di questo  su biodiversità, clima e salute umana; l’adozione di un’iniziativa europea sugli insetti pollinatori per preservare queste specie animali importanti per la manutenzione e promozione della biodiversità, della produzione di cibo e per la vita umana. Si chiede inoltre che sia condotto un Fitness Check (processo di valutazione) della Politica Comune dell’Agricoltura (PAC), per affrontare i principali problemi dell’attuale sistema agro-alimentare europeo e promuovere pratiche agricole più sostenibili.

Il WWF chiede, infine che al più tardi entro il 2017 la Commissione Europea presenti un’Iniziativa TEN-G che contribuisca al restauro ecologico su larga scala e all’adozione di soluzioni basate sulla natura per far fronte a pressioni ambientali quali il cambiamento climatico.

MUSICA E NATURA

Per molti autori  la natura è stata una fonte ‘primigenia’ da cui attingere per gli spunti di composizione musicale. Natura come ruolo fondamentalmente ispirativo si trova nelle composizioni di Vivaldi (Le Quattro Stagioni, la Tempesta di Mare, il concerto per flauto e archi detto ‘Il cardellino’) , Beethoven nella Sinfonia La Pastorale  e poi  Schubert con molti suoi leader, Debussy  con la musica ‘naturalistica’ dove la natura viene rappresentata attraverso le impressioni del musicista (Des pas sur la neige,). E ancora, la Sinfonia delle Alpi di Richard Strauss o il Carnevale degli Animali, di Camille Saint Saens, solo per citare i più celebri.

Penso che la musica contenga una libertà, più di qualsiasi altra arte, non limitandosi solo alla riproduzione esatta della natura, ma ai legami misteriosi tra la natura e l’immaginazione.
(Claude Debussy)

Per ulteriori informazioni sulla Campagna europea: http://www.wwf.it/natureup

La Giornata Europea della Musica:

Nata 34 anni fa su iniziativa del Ministero dellaCultura Francese, dal 1985 la Festa è approdata in tutta Europa.  Il sito europeo:http://www.europeanmusicday.eu/?page_id=31

Il sito italiano: http://www.festadellamusica.beniculturali.it/index.php/it/

(51)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close