Home News Cinema Il leone in tele, radio e web
Il leone in tele, radio e web

Il leone in tele, radio e web

34
0

(Di Carlo Di Stanislao) Gli spot sono già partiti da una settimana sulle principali reti televisive e sia Rai Movie che Iris hanno già in programma trasmissioni in diretta e proiezioni di film che ne hanno fatto la storia.
Il LXX Festival Internazionale del Cinema di Venezia partirà il 28 agosto, per concludersi il 7 settembre, con lo scopo istituzionale: favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, di spettacolo e di industria, in uno spirito di libertà e di dialogo.
Particolarmente nutrite la presenza Rai, con Rai 1 che da da martedi’ 27 agosto a sabato 7 settembre, in terza serata, trasmetterà una striscia rivolta a raccontare l’evento a cura di Cinematografo; Rai2 che propone due puntate apposite di Stracult, lunedì 30 agosto e venerdì 6 settembre e Rai3, come nelle passate stagioni, con Blob e Fuori orario focalizzati sul Festival.

Per l’informazione il TG1 fornirà una copertura totale dell’evento all’interno dei suoi notiziari e attraverso collegamenti e approfondimenti, a cura di Vincenzo Mollica e Paolo Sommaruga, all’interno di Unomattina, Tv7 e Doreciakgulp, oltre ad una video chat quotidiana della durata di 30 minuti sul sito Tg1.rai.it . Quanto al TG3, per l’intera durata del Festival, trasmetterà in diretta uno Speciale Venezia, della durata di 8 minuti, condotto da Margherita Ferrandino, all’interno della propria edizione delle 12.00.
Sono inoltre previsti servizi e collegamenti all’interno delle altre edizioni dei tg e di Linea Notte Estate. Anche su TG2, TGR e RaiNews24 ampia copertura all’evento nell’ambito dei propri notiziari.
Rai Movie, come detto, seguirà in diretta la Cerimonia di Apertura (il 28 agosto a partire dalle 18.45) e la Cerimonia di Chiusura (il 7 settembre alla stessa ora) e realizzerà una striscia quotidiana di approfondimento tutti i giorni dal 29 agosto al 6 settembre in apertura della seconda serata.L’offerta sarà completata da due film di prima serata in apertura e chiusura (il 28 agosto Apocalypse now e il 7 settembre L’uomo ombra) e una rassegna di seconda serata di film dedicati alla manifestazione veneziana (dal 29 agosto al 6 settembre). Tra i titoli che verranno proposti: Le mani sulla città, Strade perdute, Hunted la preda, L’ultimo Imperatore, The Aviator, Windtalkers, Million dollar baby, La fortuna di Cookie, Ponyo sulla scogliera.
Anche Rai Storia sarà coinvolta e fornirà ogni martedì, dal 27 agosto al 17 settembre, alle 22.30, con replica il giovedì alle 15.00, un racconto della Mostra del Cinema dal 1932 al 1992, nel programma Dai nostri inviati.

Infine una copertura informativa all’interno delle edizioni delle principali testate, sarà garantita da Rai Radio, con dirette nei programmi giornalistici di Radio1 (in particolare Start e Baobab) e una pagina dedicata all’interno del settimanale del sabato Il trucco e l’anima.
Madrina della Mostra sarà la modella palermitana Eva Riccobono, che raccoglie l’eredità di Kasia Smutniak che ha presentato la Mostra nell’edizione 2012 e dell’attrice toscana Vittoria Puccini nel 2011, immagine-simbolo nelle cerimonie di apertura e di chiusura del Festival cinematografico nel corso del quale saranno presentati oltre 21 titoli in concorso, valutati dalla giuria presieduta da Bernardo Bertolucci, più 17 pellicole nella sezione Orizzonti e 20 film del Fuori Concorso.
Ad aprire il festival, il 28 e fuori concorso, Gravity, fil di Alfonso Cuaron, interpretato fra gli altri da George Clooney (che un paio di anni fa ha inaugurato il Festival come regista con il suo Le idi di Marzo) e Sandra Bullock.
Clooney è uno fra gli ospiti più attesi della kermesse veneziana, anche perché potrebbe approfittare dell’occasione per presentare la sua nuova fiamma, dopo la fine della relazione con Stacey Keibler.
Molto atteso anche l’idolo delle teenager Efron, ex star di High School Musical, che già da qualche pellicola a questa parte sta cercando di conquistarsi una certa credibilità come attore.
Giovanissimo, con incredibili occhi blu, ancora single e con una predilezione per le donne mediterranee più grandi di lui, è il protagonista della pellicola Parkland di Peter Landesman, che certamente sarà uno dei successi maggiori della prossima stagione.
Attesi anche Cristoph Waltz, Matt Damon, Tilda Swinton, protagonisti della nuova pellicola The Zero Theorem del visionario Terry Gilliam, ma anche i francesi Louis Garrel e Anna Mouglalis protagonisti di La Jalousie di Philippe Garrel.

Fra gli ospiti a anche la chiacchieratissima Lindsay Lohan, protagonista di The Canyons (fuori concorso) del regista Paul Schrader, presidente della Giuria della sezione Orizzonti.
Come per la passata edizione, anche quest’anno ci saranno una serie di titoli che tutti potranno vedere nel momento stesso in cui verranno proiettati al Lido, attraverso la Sala Web , che proietterà direttamente on line 12 lungometraggi della sezione Orizzonti e 3 lungometraggi della novità Biennale College.
Andando sul sito ufficiale della Biennale si possono acquistare il ‘ticket virtuale’ per assistere alle proiezioni per la modica cifra di 4 euro. La visione della pellicola, ovviamente, non sarà replicabile, in lingua originale con sottotitoli, da vedere entro le 24 ore dall’ora italiana del giorno di presentazione del titolo al Festival.
L’elenco dei 15 film è consultabile su: http://it.cinema.yahoo.com/blog/multisala/venezia-2013-film-line-contemporanea-mostra-094233964.html
Per una panoramica, infine, dei titoli più interessanti, si veda: http://www.movieplayer.it/film/articoli/venezia-2013-la-nostra-guida-alla-mostra-del-cinema-numero-70_11159/

(34)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close