Home News Internet: la seconda vita dei cavi sottomarini
Internet: la seconda vita dei cavi sottomarini

Internet: la seconda vita dei cavi sottomarini

336
0

Cavi sottomarini indispensabili ancora oggi. La seconda giovinezza di questi gomitoli in fibra srotolati è necessaria per ‘far viaggiare Internet’.In particolare i contenuti video hanno favorito che aumentasse l’esigenza di far viaggiare lungo i cavi grandi quantità di dati.

Google, Microsoft, Facebook si alleano tra loro sempre più spesso e si accordano con alcune società specializzate nel settore (ne esistono poche al mondo) per finanziare la posa di cavi sul fondo del mare alcuni di questi sono lunghi migliaia di chilometri e costituiscono delle vere e proprie autostrade di dati che uniscono lungo il loro percorso centinaia di città.

Entro il 2017 verrà completato un cavo pari a 25mila km (la circonferenza della terra misurata all’equatore è di circa 40mila km) che andrà da Marsiglia ad Hong Kong collegando tra loro 19 città. I cavi sono posati sul fondale degli oceani e sono predisposti per resistere ad ogni sorta di usura per almeno 25 anni. Queste autostrade sono esposte a pressione enorme e nelle zone costiere ciascun cavo deve poter resistere ad ogni sorta di pericolo: ancore, pescherecci, operazioni di dragatura del fondale, attacchi di squali ed eventuali sabotaggi. Internet: la seconda vita dei cavi sottomarini

(336)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close