Home Sport Napoli affonda Inter e Ranieri si infuria. Roma in ripresa
Napoli affonda Inter e Ranieri si infuria. Roma in ripresa

Napoli affonda Inter e Ranieri si infuria. Roma in ripresa

44
0

Grande Napoli che rilancia le ambizioni scudetto, vince 3 a 0 a San Siro. Primo gol di Campagnaro su un rigore dubbio calciato da Hamsik, poi segnano Maggio e Hamsik. Partenopei alla grande, Inter accusa l’arbitro e le espulsioni di Obi e Ranieri.

Il Napoli fa il regalo a Mazzarri in occasione del suo 50° anniversario, “Grazie ai miei giocatori che mi hanno fatto il più bel regalo possibile. Sono stati eccezionali. L’arbitro ha condotto una gara autorevole. Gli episodi arbitrali fanno parte del gioco, l’anno scorso abbiamo perso col Milan per un rigore che non c’era e contro la Fiorentina c’era un rigore per noi e non abbiamo detto nulla”, prosegue Mazzarri, “la vittoria dal punto di vista del gioco è limpida. Abbiamo fatto una grande partita, ma non parlate di scudetto. Sono passate appena cinque giornate, ci sono tantissime partite, c’è la Champions. Pensiamo partita dopo partita, ora ci riposiamo per ricaricare. Lavoreremo pensando a Parma, la prima partita dopo la sosta”.

Napoli affonda Inter e Ranieri si infuria. Roma in ripresaClaudio Ranieri furioso con l’arbitro, “L’arbitro è stato inadeguato perché non è stato all’altezza di una bellissima partita. Ha ammonito Obi a centrocampo e non ci stava. È stato un bel primo tempo da parte nostra, ma lui ha condizionato tutto. Peccato perché questi ragazzi non andavano castigati in questa maniera. Ha sbagliato tutto quello che poteva sbagliare. Cosa mi ha detto?
Che ho protestato troppo. Io gli ho detto che prego Dio che lui abbia visto giusto, perché per me aveva sbagliato tutto. Ed è un peccato perché ci sono andati di mezzo i miei ragazzi che invece stavano giocando bene. Rocchi non aveva in mano la partita. L’arbitro si può criticare, io l’ho fatto civilmente e invece lui mi ha sbattuto fuori. da Alvarez mi aspettavo un po’ di più.
Il ragazzo è bravo, ha qualità, ma ancora non conosce bene il nostro calcio, gioca alla maniera argentina. Noi nervosi? Certo, dopo le decisioni arbitrali. Anche perché siamo essere umani, abbiamo il sangue nelle vene e dispiace vedere i nostro sogni infrangersi contro le decisioni arbitrali. Io non sono solito lamentarmi, ma dico le cose come stanno. Noi eravamo carichi, vedersi sfuggire di mano una partita così non per colpa nostra fa male”.

Nel pomeriggi, la Roma ha vinto 3-1 in casa contro l’Atalanta. In rete Bojan, Osvaldo e Simplicio. Seconda vittoria consecutiva per i giallorossi. Napoli affonda Inter e Ranieri si infuria. Roma in ripresa
Luis Enrique, il tecnico della Roma ringrazia tutti ‘ quelli che ci hanno aiutato quando eravamo in difficoltà. Manca ancora molto, ma finalmente ho ascoltato ‘Grazie Roma’..” ha scritto in un Tweet.
Preoccupazione per il capitano Totti, che esce dal campo dolorante. Le rassicurazioni arrivano sul sito ufficiale, “Io per fortuna mi sento bene: durante il secondo tempo ho avvertito un fastidio all’altazza dell’anca e sono uscito dal campo per motivi precauzionali. Ma poco dopo il dolore è andato diminuendo e già negli spogliatoi mi sentivo molto meglio. E’ sempre un peccato dover uscire per un motivo come questo, col senno di poi avrei preferito terminare la gara sino al 90°, ma alla fine quello che conta davvero è che la Roma abbia vinto.”

(44)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close