Home Dizionario Giovani Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox: il nuovo fenomeno swing mondiale
Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox: il nuovo fenomeno swing mondiale

Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox: il nuovo fenomeno swing mondiale

22
0

Il 6 aprile 2016 gli SCOTT BRADLEE’S POSTMODERN JUKEBOX, la rivelazione swing americana già fenomeno di Youtube grazie alla cover di Miley Cyrus ,We can’t stop, saranno in concerto in Italia
all’Alcatraz di Milano (via Valtellina, 25), per l’unica tappa italiana del tour.

Gli SCOTT BRADLEE’S POSTMODERN JUKEBOX (o PMJ, come ormai vengono chiamati in tutto il mondo) sono una mini-big band swing a tutti gli effetti, ma con qualcosa in più: uniscono il perfetto stile d’epoca ai brani moderni di Beyoncé, Britney Spears, White Stripes o Taylor Swift rielaborandoli come se fossero arrangiati per Louis Armstrong, Ella Fitzgerald, Judy Garland o Nina Simone. I PMJ colmano il divario tra le generazioni, suonando melodie a tutti familiari con arrangiamenti che intrigano tutte le età.

Dalle date fissate a Londra al successo mondiale, passando per oltre 230 milioni di visualizzazioni ai video e oltre 1 milione e mezzo di iscritti al canale Youtube dedicato, gli Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox nel 2016 saranno impegnati in un tour di 63 date, che li terrà impegnati per due mesi e mezzo in tutta Europa.

(22)

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close