Home News Univaq: conclusa con successo la prma fase della Business Plan Competittion
Univaq: conclusa con successo la prma fase della Business Plan Competittion

Univaq: conclusa con successo la prma fase della Business Plan Competittion

52
0

La Business Plan Competition dell’Università degli Studi dell’Aquila, giunta alla sua seconda edizione, sta registrando numeri davvero incoraggianti: durante la prima fase della competizione, conclusasi lo scorso 30 aprile, sono state raccolte 23 domande di partecipazione – il 64% in più rispetto all’edizione dell’anno passato. “Questo incremento – afferma il prorettore delegato alla valorizzazione economica della ricerca, al trasferimento tecnologico e ai programmi di spin off universitari prof. Marcello Alecci – è senza dubbio sintomatico del diffuso interesse per tematiche di innovazione e per le iniziative che mirano a integrare la realtà accademica e quella imprenditoriale, la formazione scientifica e la logica industriale. La Business Plan Competition dell’Università dell’Aquila, – prosegue il prof. Alecci – finalizzata alla diffusione della cultura dell’innovazione all’interno del mondo accademico e imprenditoriale, mira al rafforzamento del tessuto socio-economico del territorio, incoraggiando la nascita di nuove imprese caratterizzate da un elevato livello tecnologico.”
Delle 23 idee imprenditoriali innovative presentate – tutte apprezzate nel loro complesso dalla Commissione di valutazione composta da docenti e rappresentanti degli Spin-Off dell’Ateneo e da rappresentanti della Camera di Commercio dell’Aquila e di Confindustria L’Aquila – ne sono state selezionate otto secondo specifici criteri. Queste nuove idee di business ricoprono ambiti di grande interesse industriale (biomedicale, domotica, e-commerce, edilizia antisismica, gestione energetica, ingegneria meccanica, ingegneria delle proteine, servizi per agricoltura) e accedono alla seconda fase della competizione: in quaranta giorni gli otto project team dovranno elaborare il proprio Business Plan avvalendosi dell’aiuto di Business Angels, ovvero esperti selezionati tra i docenti dell’Ateneo.
Alla fine di questa seconda fase, i progetti saranno valutati dalla Commissione e nel mese di settembre i primi tre progetti classificati riceveranno un premio in denaro (rispettivamente di 7000, 4000 e 2000 euro) che consentirà di sviluppare le singole idee imprenditoriali. Nella giornata finale destinata alla premiazione, nello spirito insito nella Business Plan Competition, tutti i team ammessi alla finale avranno comunque l’opportunità di presentare il proprio progetto alle imprese del territorio.

(52)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close