Home News Iniziativa ‘Socialvespa’, solidarietà per L’Aquila
Iniziativa ‘Socialvespa’, solidarietà per L’Aquila

Iniziativa ‘Socialvespa’, solidarietà per L’Aquila

27
0

Sono stati accolti ieri pomeriggio, nella sede comunale di Villa Gioia, dall’assessore alle politiche sociali Stefania Pezzopane, due ragazzi del Piemonte, Pino Saccinni e Marco Vaglienti che con la loro Vespa sono arrivati a L’Aquila con il progetto di raccogliere fondi attraverso un’asta benefica di magliette di società calcistiche professionistiche, alcune autografate.
L’iniziativa è patrocinata dal Comune dell’Aquila e dal Comune di Piobesi Torinese.
I due ragazzi sono partiti da Torino e da Piobesi Torinese e, attraversando Genova, Firenze, Siena sono arrivati nella nostra Città. Hanno raccolto cinque maglie, una del Torino (Lori), una della Sampdoria (autografata da Gastaldello), una della Fiorentina (autografata da Behrami), una della Juve (autografata da Del Piero) e una della Nazionale Italiana (Montolivo).
Le maglie saranno vendute all’ asta su e- bay e il ricavato andrà a beneficio degli “Sbandieratori Città di L’Aquila”.
I due ragazzi hanno inoltre donato un personalissimo ricordo all’amministrazione comunale. Un piccolo alberello che hanno portato con loro per tutto il viaggio, come ricordo della loro avventura e della loro solidarietà.
“Ringrazio questi giovani, – ha commentato la Pezzopane – così generosi ed originali che ancora hanno pensato a noi aquilani e si sono gemellati con un’associazione che porta onore al Comune dell’Aquila ”.
“Saremo sicuramente una goccia d’acqua, – hanno dichiarato i due giovani – ma ogni piccola goccia ha il suo scopo nel grande mare di solidarietà. Vogliamo ringraziare l’Anmministrazione comunale per la partecipazione e l’adesione alla nostra iniziativa. Questo è motivo di grande orgoglio per tutti noi”.

(27)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close