Home Sport Sei Nazioni rugby 2015: al via la sedicesima edizione
Sei Nazioni rugby 2015: al via la sedicesima edizione

Sei Nazioni rugby 2015: al via la sedicesima edizione

43
0

Roma si prepara ad accogliere L”edizione piu” gradita dagli organizzatori del Sei Nazioni di rugby. Quest”anno, infatti, e” il turno, per l”Italia, di ricevere e sfidare tre nazionali per quelli che saranno veri e propri eventi. Mettendo da parte, per un attimo, l”aspetto sportivo, infatti, le partite interne della nazionale ”ovale” hanno sempre contribuito a realizzare veri e propri eventi, feste sportive iniziate sempre prima della partita, proseguite durante e andate avanti oltre il fischio finale. Oggi l”edizione 2015 e” stata celebrata al Salone d”Onore del Coni alla presenza, tra gli altri, di Giovanni Malago”, presidente Coni, di Alfredo Gavazzi, presidente della Federazione italiana rugby, di Paolo Masini, assessore allo sport per Roma Capitale.
“Sono 16 anni che siamo in questo grande torneo- ha detto Gavazzi- si accendono le luci su di noi da oggi fino alla fine di marzo il rugby avra” un”attenzione particolare da parte di tutti i media. Il Sei Nazioni e” un torneo importante. Quest”edizione del torneo e” particolarmente importante perche” fa da apripista in vista della Coppa del Mondo di settembre”. L”anno scorso le cose non andarono benissimo dal punto di vista sportivo, visto che non arrivarono successi. Quest”anno Gavazzi e” un po” piu” ottimista: “Sono sicuro che la squadra vuole vincere, che i ragazzi hanno lavorato tanto con lo staff per far si” che arrivino i risultati. Non faccio pronostici, perche” ogni anno c”e” una sorpresa, giornata dopo giornata, si sviluppa chi sara” il primo”. Secondo Masini, invece, “il Sei Nazioni e” un momento esaltante per la citta” e i valori che porta il rugby. Dimostra che noi sappiamo organizzare i grandi eventi, un percorso che mi auguro ci portera” alla ciliegina sulla torta per cui tutti stiamo lavorando. Valori come il terzo tempo, sostenere il compagno per andare avanti, sono tutti ingredienti per il raggiungimento delle Olimpiadi del 2024″. Per tutta la durata del Sei Nazioni a Roma si respirera” rugby: “Saremo presenti per un fine settimana ai Fori Imperiali- spiega Pier Luigi Bernabo”, Responsabile Area Eventi della Fir- dove le famiglie e i bambini potranno conoscere questo sport grazie ad un vero e proprio campo da rugby che sara” costruito. Poi saremo in giro per la citta” con dei flash mob per promuovere l”evento, saremo prima e dopo la partita fuori dallo stadio, mentre tanta attivita” si fara” all”interno dello stadio dei Marmi dove ci saranno anche molti gonfiabili”.
Che vinca o che perda per i tifosi cambiera” ben poco. La voglia di festeggiare dei tifosi, di fare i complimenti agli avversari dopo una sconfitta o di riceverne dopo una vittoria, e” intatta. Ad accoglierli, loro come a quelli che arriveranno da oltre confine, ci sara”, al solito, il Terzo Tempo Village organizzato dalla Peroni. Nelle precedenti sette edizioni al Village sono passati ben 650mila appassionati. Sabato 7 febbraio arriva l”Irlanda e per l”occasione i suoi tifosi saranno ricevuti da un vero e proprio festival di musica celtica, fanno sapere della Peroni. Ci saranno quindi esibizioni live, ballerini e cantanti. Per favorire, poi, i celiaci, saranno serviti prodotti, da bere e mangiare, privi di glutine.

(43)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close