Home News Solo 8 genitori su 100 usano parental control
Solo 8 genitori su 100 usano parental control

Solo 8 genitori su 100 usano parental control

32
0

Solo 8 genitori su 100 utilizzano i sistemi di parental control per rendere i loro computer a prova di minore. E solo 3 adulti su 10 sanno come impostare le regole di privacy sui social network. Una percentuale che sale di poco (40% fra i ragazzi). Tutti navigano, soprattutto i piu’ giovani, ma in pochi sanno come proteggersi dalle insidie della Rete. Rischi che vanno dall’adescamento nel caso dei minori, alla violazione dei propri dati personali, problema trasversale che riguarda anche gli adulti. Sono i dati forniti oggi dal Moige, il Movimento italiano genitori, che, insieme alla Polizia postale, a Trend Micro, Cisco e con il patrocinio dell’Anp, l’Associazione nazionale dei presidi, ha lanciato una iniziativa, ‘Per un web sicuro’, tesa proprio ad educare grandi e piccoli ad un uso corretto di Internet. Saranno coinvolte 30 scuole medie in 5 regioni italiane (Lazio, Lombardia, Piemonte, Campania, Puglia. Oltre 10mila studenti e 21mila adulti parteciperanno agli incontri. Il tour parte domani da Roma.

Secondo i dati presentati dal Moige, il 70% dei minori naviga ogni giorno, mediamente per 52 minuti, con oscillazioni che vanno dalla mezz’ora tra i 6 e i 7 anni e 1 ora e mezza fra i 10 e i 13. Il 58% dei genitori di bambinbi fra i 12 e i 13 anni sostengono che i loro figli vanno sui social network e sui motori di ricerca. Ma in pochi sanno difendere la loro privacy (30% di adulti e 40% di minori). Le famiglie si limitano spesso al ‘controllo ambientale’: il 60% parla solo con i figli della navigazione, il 43% ci naviga insieme, solo il 33,3% sceglie quali siti possono visitare i figli. Il 40% dei genitori controlla periodicamente i siti visti dai figli ma solo 8 su 100, pochissimi, usano il parental control per bloccare quelli proibiti. Eppure il 61% dei genitori e’ preoccupato da possibili brutti incontri dei figli durante la navigazione. “I genitori, comunque, ancor prima che inseguire tutte le tecnologie- spiega Antonio Apruzzese, direttore della Polizia Postale- devono dare una solida educazione di base ai figli, dargli le chiavi della formazione. Educare alla prevenzione e’ molto efficace”. “I giovani hanno molta dimestichezza con il web- continua Maria Rita Munizzi, presidente Moige- ma non sempre si sanno proteggere dai suoi rischi perche’ spesso non li conoscono”.

(32)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close