Home News Tecnologia Windows 10 gratis anche per chi ha una copia pirata
Windows 10 gratis anche per chi ha una copia pirata

Windows 10 gratis anche per chi ha una copia pirata

53
0

Windows 10, il nuovo aggiornamento del sistema operativo di Microsoft arriverà in estate e sarà gratuito per tutti, anche per chi ha una copia pirata di Windows 7 o Windows 8.

Dopo la notizia del ‘pensionamento’ di Internet Explorer in favore di Project Spartan, durante il summit cinese Terry Myerson, vice presidente di Windows, ha annunciato che la versione 10 del sistema operativo arriverà in estate in 190 Paesi e 111 lingue (Italia compresa).

Cambia il modello di business di Microsoft, rendendo il sistema operativo gratuito, almeno per il primo anno. Per Microsoft questo “regalo” farà scoprire agli utenti il vantaggio di avere un prodotto con licenza, sempre aggiornato e privo di problemi di sorta e spingerà molti ad acquistare, in futuro, le prossime versioni di Windows senza ricorrere a canali non ufficiali e quindi più rischiosi.

“Siamo molto contenti di lanciare Windows 10 quest’estate e chiunque possegga un dispositivo qualificato nelle sue caratteristiche hardware potrà eseguire l’aggiornamento a Windows 10, compresi quelli con copie piratate di Windows – ha detto all’ANSA un portavoce di Microsoft -. Siamo certi che gli utenti nel corso del tempo si renderanno conto del valore delle licenze originali di Windows e renderemo quindi per loro più facile il passaggio alle versioni legali”.

Tra le novità di Windows 10 ci sarà Windows Hello, un sistema di riconoscimento biometrico che, utilizzando parametri fisici, scansione dei tratti facciali, dell’iride, delle impronte digitali consentirà di sbloccare l’accesso.  Per sfruttare questa funzione, Microsoft supporterà i lettori di schede di schede esistenti, o uno dei nuovi PC Windows 10 con la videocamera RealSense 3D di Intel, dotata di sensori a infrarossi.

Sulla questione privacy, Joe Belfiore di Microsoft ha dichiarato, “è una soluzione che governi, difesa, istituzioni finanziarie, settore medico e altri useranno per migliorare la sicurezza generale”.

Ad affiancare Windows Hello, ci sarà Passport, per verificare la propria identita’ e per accedere ai propri dispositivi, siti web e servizi supportati senza una password e in modo piu’ rapido e sicuro.

(53)

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close