Home Musica Bosso, porto Nino Rota nel mio mondo jazz
Bosso, porto Nino Rota nel mio mondo jazz

Bosso, porto Nino Rota nel mio mondo jazz

36
0

Un’unica suite lunga 54 minuti che ripercorre le principali composizioni per film di Nino Rota, dalla Dolce Vita al Padrino, con una ritmica jazz e la partecipazione della prestigiosa London Symphony Orchestra. E’ l’omaggio del trombettista Fabrizio Bosso al compositore italiano a cento anni dalla nascita (3 dicembre 1911), contenuto nel progetto Enchantment, titolo che rievoca le atmosfere incantate di alcuni film. Ad arrangiare la musica un giovane compositore e direttore d’orchestra italiano, Stefano Fonzi, 35 anni.

“Ci siamo conosciuti ad un concerto e abbiamo lavorato per 5-6 mesi su questo progetto. Bisognava soprattutto sistemare la parte jazz, inserire la ritmica e portare la musica di Nino Rota verso il mio mondo”, racconta all’ANSA Fabrizio Bosso, 38 anni, un fuoriclasse della tromba che ha suonato anche alla Royal Albert Hall. All’ultimo Festival di Sanremo ha accompagnato Raphael Gualazzi (ma sul palco dell’Ariston era già salito con Sergio Cammariere) e contemporaneamente ha due progetti in uscita, un altro capitolo di ‘Latin Mood’ con Javier Girotto e ‘Spirituals’. Enchantment è stato registrato a fine giugno scorso a Londra, nei prestigiosi Air Studios di Abbey Road, gli stessi dove hanno inciso i Beatles.

“Lavorare con la London Symphony é stato molto facile: abbiamo scritto una mail e ci hanno risposto di sì in due ore, dopo aver visto alcune mie esibizioni su YouTube”, spiega Bosso sottolineando, non senza rammarico, la diversità di una realtà più fluida rispetto a quella italiana. “Sono dei grandi professionisti, già abituati a lavorare in una chiave più pop con musicisti come Sting e Peter Gabriel, che hanno preso a cuore il progetto. Un giorno – racconta il trombettista – abbiamo finito di registrare prima e abbiamo detto ‘siete liberi’, ‘potete andar via’. Ma loro hanno iniziato a rumoreggiare con le bacchette, volevano continuare a suonare”.

Nel disco, concepito dunque come un’unica opera musicale senza soluzione di continuità, legate da assoli e intro ci sono alcune delle più belle opere di Nino Rota, uno dei più prolifici e richiesti compositori per il cinema del dopoguerra: da Otto e mezzo, Amarcord, La Strada, composte per Federico Fellini con cui ebbe un lungo sodalizio (“era una persona di una bontà incredibile, avvolto da un’atmosfera magica”, disse di lui il regista), al Padrino composto per Francis Ford Coppola e al Gattopardo per Luchino Visconti.

“Per questa composizione abbiamo rovesciato l’ordine musicale: il brano parte con il quartetto jazz e poi si inserisce l’orchestra”, così Bosso spiega come ha lavorato con la London Symphony. Al disco hanno collaborato anche Claudio Filippini al pianoforte, Lorenzo Tucci alla batteria e Rosario Bonaccorso al contrabbasso. Nel progetto ci sono anche Enchantment, una composizione originale di Stefano Fonzi e una rarità di Nino Rota, Il ragazzo di borgata, edito dalla casa discografica Cam nel 1976 solo su 45 giri. Il brano è stato concesso dalla Sugar che ne detiene i diritti. E chissà che Caterina Caselli, dopo aver scoperto tanti nuovi talenti, non possa fare da madrina anche a questo progetto innovativo. Ma Bosso non si sbilancia: “L’uscita del disco è prevista in autunno, abbiamo diverse proposte, vedremo”.

L’opera musicale Enchantment sarà presentata in anteprima nazionale l’8 agosto a Sulmona nell’Abbazia di S. Spirito al Morrone. Sul palco un’orchestra di 50 elementi, la I-Orchestra diretta dal maestro Stefano Fonzi. Poi, a partire dal giorno esatto della nascita di Nino Rota il 3 dicembre, il tributo sarà inserito nei cartelloni di alcuni teatri italiani e non solo e vedrà sul palco tra le migliori orchestre sinfoniche europee, dirette da Stefano Fonzi e ovviamente con la tromba solista di Fabrizio Bosso.

Titti Santamato

(36)

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close