Home News Cinema Chiusa con successo la III Edizione del Festival del Cinema Giovanile e Indipendente
Chiusa con successo la III Edizione del Festival del Cinema Giovanile e Indipendente

Chiusa con successo la III Edizione del Festival del Cinema Giovanile e Indipendente

36
0

Si è conclusa domenica 24 luglio la III edizione del Festival del Cinema Giovanile e Indipendente, organizzato dall’Associazione Culturale Giovanile Spazi Concettuali, composta interamente da giovani di età inferiore ai 26 anni. Nella splendida cornice di Villa d’Este si è tenuta la premiazione delle sezioni cortometraggi italiani, cortometraggi stranieri e videoclip.

I conduttori Antony Lange e Martina Gatto hanno presentato la prestigiosa giuria invitando sul palco il presidente onorario della giuria Marco Carlucci, supportati a turno dagli organizzatori Damiano Faccennini, direttore artistico del Festival, Andrea Bernassola, direttore generale del Festival e Francesca Piggianelli, responsabile del coordinamento artistico.

Ha aperto la serata il presidente della giuria, il regista Aureliano Amadei, arrivato da Siracusa, già presente giovedì 21 presso il Castello Colonna di Genazzano, dove era stato proiettato il suo Film 20 Sigarette, che assieme al giornalista e giurato Alberto M. Castagna hanno proclamato il vincitore della sezione cortometraggi, Giuseppe Marco Albano con Stand by Me, uno sguardo ironico sulla speculazione nel mercato immobiliare (funerario), sullo sfondo di una Matera ancora legata alle ancestrali tradizioni.

Sul palco, poi, un’altra giurata d’eccezione, l’attrice Anna Foglietta, arrivata assieme al marito ed il loro primogenito Lorenzo di appena 6 mesi che si è complimentata a lungo con i giovani organizzatori della manifestazione.

Cinzia Bomoll, scrittrice e regista, ha introdotto i vincitori della sezione Video Clip Late Empire dei Thisorder, premiati dalla giuria, l’organizzazione ha conferito un ulteriore premio al videoclip Voci di Giacomo De Angelis, che accederà all’evento Roma Video Clip. Il premio cortometraggi stranieri è andato a Dulce di Ivan Ruiz Flores, nell’intimità di un quadro familiare le diverse generazioni si confrontano in modo sottile sull’amore. Sarà proprio la fiamma amorosa a sancire il tragico epilogo.

La serata è stata animata dalla presenza in sala dell’attore Andrea Montovoli, premiato dalla stessa Bomoll, da Fabrizio Pacifici, giurato, ideatore di Eventi Roma, e vicepresidente dell’ANPOE, premiato dall’organizzazione, dal regista Francesco Maria Dominedò, quest’ultimo è stato protagonista nella serata di sabato 23 luglio, all’anfiteatro di Bleso, con la proiezione del film da lui diretto 5 (Cinque); dove aveva partecipato parte del cast: Matteo Branciamore, Francesco Arca, Giada De Blanck, Emma Nitti, Christian Marazziti, e Louis Siciliano, compositore delle musiche del Film (anche del Film 20 Sigarette)  ha suonato alcuni brani dal vivo.

Sono state conferite menzioni speciali ad alcuni giurati  attenti alle problematiche del cinema giovanile e indipendente:Francesco Venditti, attore e produttore, Riccardo Tinnirello, ufficio stampa della Universal Pictures International Italy, Fabio Meloni, direttore del nuovo Cinema Aquila di Roma.

Presenti i giurati Roberto Fiacchini Anselmi (Produzione opera Prima), Alessandro Casanova ( Direttore di Radio Cinema), Luigi Cecinelli, (regista).

I giurati non presenti, Fabio Melandri, (Direzione artistica P.I.V.I. – premio italiano videoclip indipendente), Mario Mazzarotto, (Produttore e distributore “Movimento Film”), Andrea Striano (Speaker, Giornalista Radio Rock) hanno inviato un saluto.

Giovanni Costantino, presidente distribuzione indipendente, ha inviato una lettera dove veniva annunciato che si impegnerà ad inserire nei cataloghi della distribuzione indipendente alcuni corti della manifestazione.

Nel finale di serata un saluto e un augurio da parte dell’assessore alle politiche culturali del comune di Tivoli Riccardo Luciani: “La prossima settimana in questo scenario d’eccezione saranno girate alcune sequenze del prossimo film di Woody Allen: che sia di buon auspicio per questa giovane associazione”.

Uno degli eventi clou dell’intera manifestazione è stata venerdì 22 luglio, la serata omaggio dedicata ad Arnoldo Foà, al Tempio di Vesta di Tivoli, con la presenza del maestro, accompagnato dalla moglie Anna e le figlie Valentina ed  Orsetta che ha letto alcune poesie.

(36)

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close