Home Musica L’Italia celebra Marilyn Monroe con il brano “Marilyn 2012”
L’Italia celebra Marilyn Monroe con il brano “Marilyn 2012”

L’Italia celebra Marilyn Monroe con il brano “Marilyn 2012”

69
0

L’Italia in prima fila a celebrare il ricordo dell’amata Marilyn, con un omaggio musicale che nasce da un sogno in cui lei stessa compare e sussurra alcune note della canzone!

Il fortunato compositore a cui apparve Marilyn in sogno è Màlleus, l’Amanuense italiano famoso nel mondo per il suo Scriptorium, dove esercita l’antica arte della calligrafia insieme ai suoi 12 allievi, realizzando fedeli riproduzioni di pergamene storiche e miniature antiche in oro zecchino.

La storia comincia nel 1976 quando Marilyn Monroe appare in sogno a Màlleus durante il servizio di leva e gli sussurra alcune note di una melodia e gli chiede di comporre una canzone per lei. Màlleus al risveglio la scrive subito per paura di dimenticarla e registra il brano con voce e chitarra, ma terminato il servizio militare al ritorno a casa, il nastro sparisce misteriosamente.

E’ stato ritrovato solo pochi mesi fa, nel sotterraneo del suo Castello, dopo ben 36 anni.

Oggi “Marilyn 2012” è un dono d’amore che Màlleus, con tutti coloro che hanno realizzato il brano ed il video, intendono fare alla bellezza sempre viva della donna e della grande Star in occasione del 50° anniversario della sua scomparsa.

Un brano dal sapore country-rock, scritto in inglese che narra di un viaggio nella vita, alla ricerca dei sogni che hanno guidato Marilyn in un luogo solitario dove la fama e la celebrità sono state il premio. Poi la scoperta del nulla: quando il vuoto dell’esistenza ha corroso la sua anima, Marilyn è caduta nell’abbraccio della vita.

Una Marilyn lontana, ma così fortemente presente, dove la luce in lei brilla ancora, attraverso il suo viso, il suo ricordo, grazie al cinema, alla musica e alle canzoni che ci ha lasciato. Il brano è interpretato dalla splendida voce solista della cantante americana Sherrita Duran, composto, arrangiato e prodotto da Màlleus, registrato e mixato nei suoi studi di Recanati.

(69)

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close