Home News Prototipo Pee Power: fare pipì e generare corrente elettrica
Prototipo Pee Power: fare pipì e generare corrente elettrica

Prototipo Pee Power: fare pipì e generare corrente elettrica

25
0
Fare pipì e generare contemporaneamente corrente elettrica. E’ questo l’obiettivo di Pee Power, il gabinetto installato nell’Università del West England di Bristol, dove studenti e insegnanti possono generare elettricità urinando. Al momento la speciale toilette è posizionata vicino al bar del campus e rimane solo un prototipo ma l’invenzione riapre di nuovo la strada a tutte quelle proposte basate sull’utilizzo dell’urina per produrre energia.

Il funzionamento di Pee Power è molto semplice: ispirandosi alle interazioni batteriche che si trovano in natura, esso si basa sull’utilizzo di MFC pile a combustibile microbiologiche. In pratica, microbi vivi si nutrono di urina e la loro crescita genera energia. Pee Power, nasce soprattutto con l’intento di portare elettricità in aree difficili come quelle colpite da disastri o nei campi profughi. Una soluzione che si prospetta utile ma anche economica. Secondo il professor Ioannis Ieropoulos, direttore del team di Pee Power: “Realizzare una pila microbiologica costa circa una sterlina (circa 1,40 euro) e crediamo che una piccola unità come il prototipo che abbiamo realizzato per l’esperimento costi circa 600 sterline (circa 830 euro)”.

(25)

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close