Home News Cinema Cinefestival estivi
Cinefestival estivi

Cinefestival estivi

25
0

(Di Carlo Di Stanislao) Ideato e diretto, per la settima volta, da Giovanna Taviani, con la promozione e la collaborazione organizzativa dell`Associazione Salina-Isola Verde e dei Comuni di Leni, Malfa e Santa Marina, il Salina Doc Fest è un appuntamento consolidato dell`arcipelago eoliano e, al tempo stesso, l’unico evento a consumo energetico zero nelle isole, che resiste nonostante i ritardi nella erogazione di fondi e mette assieme, anche quest’anno, ospiti illustri titoli di grande interesse.

Hanno firmato in favore del festival Roberto Saviano e Donatella Finocchiaro, Concita De Gregori e Luigi Lo Cascio, Franco Battiato e Nicola Piovani e, alla fine, dal 20 al 23 settembre, la 7° edizione vi sarà, con protagonista Jeremy Irons, produttore ed interprete del documentario, firmato dalla giovane Candida Brady, “Trashed. Verso rifiuti zero”, un percorso attraverso i cinque continenti, dal Libano all’Inghilterra, dall’Asia all’America, e i loro rifiuti che oltre a uccidere lentamente il Pianeta minacciano in prima persona l’essere umano.

La cura dell’ambiente e il risparmio energetico sono le priorità di Salina Festival che è l’unica manifestazione delle Eolie e della Sicilia che ottempera gli obblighi fissati dal protocollo di Kyoto per ridurre le emissioni di CO2 in atmosfera.

Nella edizione di quest’anno anche uno straordinario percorso dedicato ai più piccoli, pensato ad hoc dai volontari del centro di ricerca per far conoscere la bellezza e il fascino del mare attraverso i cinque sensi: tatto, udito, olfatto, gusto e vista.

Questa del 2013 è stata concepita come edizione straordinaria e realizzata come reazione all’annunciato blocco dei fondi regionali e comunitari che mette a rischio l’esistenza stessa del festival, come cinema ed anche musica, con Edoardo Bennato ed Enzo Gragnaniello che sosterranno con la loro presenza l’iniziativa.

Giovanna Taviani, figlia di Vittorio e nipote di Paolo, ha appena finito di girare “Il riscatto”, film in cui centra una domanda carica di senso: può l’uomo condannato dalla società e dalle sue stesse mani, prigioniero dei suoi delitti, trovare un riscatto nell’arte? La sua risposta è sì, contenuta in un film che è viaggio metaforico alla ricerca della redenzione, interpretato da Salvatore Striano, il protagonista di Cesare deve morire, nei panni di se stesso, un uomo rinato grazie all’arte che si ritrova nei vicoli di San Miniato (il paese natale dei Taviani) a contatto con persone che ricordano la Resistenza e Pier Delle Vigne. Presentato nella sezione Short film corner del Festival di Cannes Il riscatto, dopo la partecipazione all’Open Roads – New Italian Cinema, sarà proiettato nell’ambito del festival Libero Cinema in Libera Terra, organizzato da Libera, l’unica Ong italiana tra le prime 100 nel mondo nella classifica internazionale di The Global Journal, che promuove la lotta alle mafie e la legalità e la giustizia.

Prima aveva girato il docu-film, prodotto dalla Associazione Italiana Famiglie Emigranti, per celebrare i suoi 65 anni di storia, “Pane e Pregiudizio”, che, ottimamente, sintetizza i capisaldi delle battaglie condotte dalla associazione, in nome e per conto dei cittadini italiani, a tutte le latitudini: dagli Stati Uniti, al Sud America, all’Australia, senza dimenticare l’Europa e la martoriata Marcinelle o l’altrettanto martoriata – seppure per ragioni diverse – L’Aquila.

Nocchiero i questo viaggio è Gaetano Calà, direttore generale dell’Anfe e ideatore del soggetto, al quale, nel film, viene affidato il compito di raccogliere, organizzare e distribuire tutte le emozioni raccolte nel corso della traversata: la nascita dell’Anfe, il suo percorso di sviluppo, il carisma della fondatrice Maria Federici (magistralmente interpretata, nel doppiaggio, dalla poetessa Lidia Riviello), il continuo rapporto tra passato e futuro, non tralasciando il presente, con i contributi della realtà di oggi, che spaziano dalle riflessioni di alcuni ragazzi di un liceo, alla scrittrice e ricercatrice italiana di origini somale, per arrivare al nocciolo della questione: le nuove migrazioni.

Quanto poi ad altre manifestazioni, dal 26 luglio al 20 agosto nell’ambito della storica manifestazione “Festival Internazionale di Mezza Estate”, torna il Tagliacozzoinfilm, con i migliori titoli delle ultime stagioni, come “La parte degli angeli” di Ken Loach, “I giorni dell’arcobaleno” di Pablo Larraìn, Il sospetto” di Thomas Vinterberg , “Come pietra paziente”del regista afgano Atiq Rahimi, “Oltre le colline” del rumeno Cristian Mungiu, “Viva la libertà” di Roberto Andò con Tony Servillo e Valerio Mastrandrea. Fra gli eventi di contorno segnalo, venerdì 16 agosto, la presentazione del libro: “Il Ciotta-Silvestri. Cinema, film e generi che hanno fatto la storia”, pubblicato da Einaudi, una mappa geografica ed emozionale del cinema, suddivisa per generi.

Inoltre gli omaggi alla Turchia di Hikmet e delle migliaia di ragazzi scesi in piazza Taksim, per lottare, come quelli nuovamente in piazza Tharir in Egitto, per il proprio futuro ed i propri diritti

Infine, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – sede Abruzzo, la rassegna di corti dedicata al reportage cinematografico, fra cui molto atteso è “Nasceranno uomini migliori”.

Sempre in Abruzzo, dal 23 al 28 agosto, nuova edizione del Vasto FilmFestival, kermesse di grandi e di film italiani e stranieri in anteprima nazionale, retrospettive, pellicole d’animazione e d’essai, talk-show con registi ed attori, proposti ogni sera a Palazzo d’Avalos e nelle piazze del centro storico, che per l’occasione si trasformano in cinema all’aperto.

Come lo scorso anno, gradita e significativa la presenza ed il sostegno dell’Istituto Cinematografico Lanterna Magica de L’Aquila.

(25)

tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close